SGKM - Schweizerische Gesellschaft für Kommunikations- und Medienwissenschaft

Premi

La Società svizzera di scienze della comunicazione e dei media (SSCM) onora l’eccellente ricerca scientifica attraverso l'assegnazione annuale di un Best Paper Award per il migliore contributo (non di dotazione) pubblicato nello SCOMS e di un Best Presentation Award per la migliore presentazione alla conferenza annuale della SSCM, assegnato dalla Fondazione Ulrich Saxer. Ciò si basa sui risultati della rispettiva procedura di review.

Regolamento per il premio della Fondazione Ulrich Saxer per giovani talenti alla Conferenza annuale SSCM.pdf

 

Giovani Ricercatori

La Società svizzera di scienze della comunicazione e dei media (SSCM) si è posta l'obiettivo di promuovere i giovani ricercatori e di migliorare ulteriormente le loro condizioni di lavoro. A tal fine, vengono assegnati ogni anno un contributo finanziari per progetti di tesi di dottorato.

Un contributo di CHF 3000 è prestato per la migliora tesi di dottorato. La scadenza per la candidatura è la fine di ottobre.

 

-------------------------------------------------------------------------

Vincitori del premio per giovani talenti 2018:

  • Stefanie Hangartner (Università di Zurigo):  "Legitimationsmanagement für öffentlich finanzierte Medien" (categoria A: Sabbatico)
  • Silke Fürst (Università di Friburgo): "The Audience is the Message. Mediale Diskurse und Vorstellungen über das Publikum" (categoria B: sussidio di pubblicazione)

Ringraziamo i membri della giuria Frank Esser (Università di Zurigo), Dominique Bourgeois (Università di Friborgo), Peter Sele (Università di Lugano).

 

Vincitori del premio per giovani talenti 2017:

  • Dominique Wirz (Università di Zurigo): «Populismus im Vielländervergleich» (categoria A: Sabbatico)
  • Franzisca Schmidt (Università di Berna) «Populistische Kommunikation und die Rolle der Medien im Europawahlkampf 2014» (categoria B: sussidio di pubblicazione)

Ringraziamo i membri della giuria Frank Esser (Università di Zurigo), Dominique Bourgeois (Università di Friborgo), Peter Sele (Università di Lugano).