SGKM - Schweizerische Gesellschaft für Kommunikations- und Medienwissenschaft

Storia

La società svizzera per le scienze della comunicazione e dei media (SSCM) venne fondata nel 1974.  Essa ha promosso attivamente lo sviluppo della disciplina e ha cercato consapevolmente di promuovere il dialogo fra scienza e applicazione pratica. I membri della SSCM sono ricercatori accademici e docenti universitari, docenti nelle scuole professionali e nella formazione continua, così come professionisti della comunicazione e analisti dei media, nelle rispettive associazioni, cosi come negli enti pubblici e nell’amministrazione. I circa 280 membri sono attivi in diversi gruppi disciplinari della SSCM, per contribuire alla differenziazione interna della disciplina.

La SSCM organizza una volta l’anno un congresso, investe nella promozione dei giovani ricercatori scientifici con sostegni finanziari e l’organizzazione di eventi, si impegna per un programma di dottorato coordinato e cura dal 2007 la rivista ‘Studies in Communication Sciences’ in collaborazione con la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università della Svizzera italiana. I docenti delle scienze della comunicazione e dei media in Svizzera si incontrano una volta l’anno nell’ambito del consiglio dei docenti, per discutere dei problemi attuali e delle sfide. La SSCM è membro dell'Accademia svizzera per le Scienze Sociali e Umane SAGW (http://www.sagw.ch/sagw.html) ed è rappresentata anche nel consiglio politico scientifico delle Scienze sociali